Skip to content Skip to footer
PREMIO PGBM.24

Giuseppe "Bepo" Maffioli 2024

3ª EDIZIONE Premio di drammaturgia contemporanea - 2024

PREMIO PGBM.24

i numeri del PGBM.24

8080
Drammaturgie in gara
8080
Giuratə - Giuria Popolari
8080
Giuratə - Giuria Tecnica
PREMIO PGBM.24

BANDO REGOLAMENTO - PGBM.24

Art. 1

È indetta la 3a edizione del Premio GIUSEPPE “BEPO” MAFFIOLI aperto a chiunque per una drammaturgia teatrale inedita in lingua italiana o dialettale. I testi concorrenti dovranno costituire la drammaturgia (prosa, prosa poetica, versi, azioni sceniche ecc.) di uno spettacolo di normale durata. Non saranno ammessi al concorso lavori già rappresentati, trasmessi in qualunque forma (Radio, TV, streaming ecc.), pubblicati o che abbiano vinto altri concorsi.

Art. 2

Il tema trattato dalle drammaturgie candidate al Premio, come condizione necessaria, deve aver a che fare con il concetto di GIOIOSAETAMOROSA, o alternativamente con il tema di GEA.24 – (TRANS)UMANA.

  • GIOIOSAETAMOROSA dove per “gioia” e “amore” si intende tutto l’amore e la gioia, sotto qualsiasi forma e accezione, la gioia di vivere e il rapporto con la felicità, il sesso, il dionisiaco come l’ebbrezza che deriva dall’arte sensuale, dall’erotismo, dalla convivialità, lo spirito gaio ed entusiasta, nell’imprevisto, nella condivisione del piacere, nell’irrazionale e nell’impeto creativo.
  • GEA.24 – (TRANS)UMANA, la vita è movimento, spostamento, ha bisogno di andare «al di là, attraverso» per essere e mantenersi tale, andare oltre uno spazio e un tempo dove le condizioni per sussistere potrebbero non essere garantite. Biotecnologie, intelligenze artificiali e sviluppo esponenziale della ricerca scientifica promettono di allungare la nostra esistenza, di trans-portarci «al di là» dell’invecchiamento, della malattia e della morte. Il transumanesimo promette di traghettarci verso un’epoca dell’oro, creando un nuovo essere transumano, più avanzato, che attraversa i confini del tempo e dello spazio del corpo umano e della morte. Contemporaneamente in alcuni angoli remoti del pianeta, invece, si vive ancora grazie alla pratica millenaria di mantenere in vita gli ovini, conducendoli verso pascoli migliori, verso l’acqua. Milioni di persone si spostano per lasciare luoghi e tempi resi invivibili da guerre e surriscaldamento globale, altre vanno al di là del territorio di un corpo che sentono non appartenergli, si spostano oltre i confini di genere per rinascere e vivere felici. Cosa ci aspetta oltre i confini? Questo movimento ci porta solo verso la vita, o «al di là, attraverso» oltre il concetto stesso di esseri umani? Cosa ci rende umani?

Art. 3

AIla drammaturgia prima classificata verrà assegnato il Premio GIUSEPPE “BEPO” MAFFIOLI di € 1.000 e la lettura scenica del testo nella serata di apertura dell’edizione 2024 di GEA. Treviso Contemporary Theater FestivalGEA.24 – (TRANS)UMANA si svolgerà a Treviso al Teatro Mario Del Monaco dal 21 al 30 giugno 2024 a cura del Comitato Teatro Treviso in collaborazione con il Comune di Treviso, il Teatro Stabile Veneto – Teatro Nazionale e l’Archivio Maffioli.

Art. 4

Chi partecipa al Premio autorizza l’organizzazione alla lettura scenica del proprio testo (nel contesto di GEA.24) e al suo eventuale utilizzo per motivi di promozione (stampa e canali social ecc.) e di archivio del Premio stesso, senza avanzare nessuna richiesta di compenso presente o futura.

Art. 5

Se la Giuria del Premio, a suo insindacabile giudizio, non ritenesse nessuna delle drammaturgie concorrenti meritevole del primo Premio, questo non verrà assegnato. Sarà comunque cura della Giuria, in caso di mancata assegnazione, esplicitare le ragioni.

Art. 6

I testi delle drammaturgie dovranno pervenire alla Segreteria del Premio GIUSEPPE “BEPO” MAFFIOLI mediante file in formato pdf iscrivendosi attraverso l’apposito form sul sito www.gioiosaetamorosa.it e il copione non dovrà recare in nessun modo il nome o altri riferimenti di chi lo ha scritto, cioè dovrà essere completamente anonimo, pena l’esclusione. Chi partecipa, iscrivendosi, dichiara di avere la proprietà intellettuale del testo in gara e di detenere il relativo diritto d’autore, pena l’esclusione. L’organizzazione non è responsabile di dichiarazioni mendaci. Gli elaborati possono essere inviati entro le 23:59 del 1 aprile 2024.

Art. 7

Qualora una drammaturgia in gara ricevesse un altro premio o una pubblicazione nel corso di questa edizione del Premio GIUSEPPE “BEPO” MAFFIOLI, è fatto obbligo di comunicarlo tempestivamente alla segreteria del Premio.

Art. 8

Per rendere valida la partecipazione di una drammaturgia al Premio sarà necessario, al momento dell’iscrizione, allegare (attraverso l’apposito form sul sito www.gioiosaetamorosa.it) una ricevuta di versamento della quota di €20 sul conto corrente con IBAN IT 76 Q 05018 12000 000017055005 intestato ad “Ass. Culturale Comitato Teatro Treviso” con causale “Quota di iscrizione premio Giuseppe Bepo Maffioli 2024”.

Art. 9

È possibile partecipare con una o più drammaturgie. Una drammaturgia, può essere stata ideata e/o scritta da più di una persona.

Art. 10

Le drammaturgie in concorso della terza edizione del Premio GIUSEPPE “BEPO” MAFFIOLI verranno valutate da una Giuria composta da una Giuria Tecnica (rappresentanti delle istituzioni ed associazioni promotrici del Premio e da esperti del settore dello spettacolo) e da una Giuria Popolare (un gruppo di persone comuni identificate e selezionate attraverso uno specifico bando). Ogni testo verrà letto e valutato attraverso la compilazione di una apposita scheda anonima. La lettura si svolgerà in due fasi successive. A partire dalla data di conclusione della raccolta degli elaborati la Giuria comincerà le votazioni. Le valutazioni della Giuria Tecnica e della Giuria Popolare saranno sommate con un rapporto di 70% la prima e 30% la seconda sul 100% del giudizio finale.

Art. 11

Nel caso in cui la drammaturgia vincitrice venga in futuro rappresentata o trasmessa in qualunque forma (Radio, TV, streaming, ecc.) è fatto obbligo di inserire  il riferimento al Premio GIUSEPPE “BEPO” MAFFIOLI sul materiale pubblicitario e informativo delle rappresentazioni.

Art. 12

Alla Giuria Tecnica è riservata la possibilità di assegnare delle Menzioni Speciali qualora ritenesse una drammaturgia meritevole di una segnalazione per un particolare aspetto. Nel caso in cui una drammaturgia cui è stata assegnata una Menzione Speciale venga in futuro rappresentata o trasmessa in qualunque forma (Radio, TV, streaming, ecc.) è fatto obbligo di inserire  il riferimento al Premio GIUSEPPE “BEPO” MAFFIOLI sul materiale pubblicitario e informativo delle rappresentazioni.

Alla Giuria Popolare è riservata la possibilità di assegnare la Menzione Speciale Premio della Giuria Popolare qualora ritenesse una drammaturgia meritevole di tale premio. Nel caso in cui una drammaturgia cui è stata assegnata la Menzione Speciale Premio della Giuria Popolare venga in futuro rappresentata o trasmessa in qualunque forma (Radio, TV, streaming, ecc.) è fatto obbligo di inserire  il riferimento al Premio GIUSEPPE “BEPO” MAFFIOLI sul materiale pubblicitario e informativo delle rappresentazioni.

Art. 13

Chi partecipa al Premio GIUSEPPE “BEPO” MAFFIOLI si impegna ad accettare integralmente i giudizi della Giuria. I giudizi saranno espressi da parte della Giuria senza conoscere chi ha scritto i testi.

Art. 14

La premiazione della drammaturgia vincitrice avverrà a Treviso il 21 giugno 2024 al Teatro Mario Del Monaco in apertura del festival GEA. con le modalità che saranno successivamente comunicate. La presenza di chi ha scritto il testo vincitore è condizione necessaria per la consegna del Premio stesso.

Art. 15

I dati personali comunicati da chi si iscrive, attraverso l’apposito form sul sito www.gioiosaetamorosa.it o acquisiti verbalmente, saranno trattati nel rispetto della normativa applicabile secondo canoni di liceità, correttezza e trasparenza. Il trattamento dei dati personali, teso innanzitutto al corretto svolgimento dell’attività statutaria della nostra Associazione ed agli adempimenti ed obblighi di legge della stessa, viene effettuato mediante supporti cartacei, informatici e telematici. I predetti dati potranno essere comunicati a soggetti terzi, società, enti, consorzi, associazioni, sia in Italia che al di fuori del territorio nazionale, con finalità a titolo esemplificativo, di promozione del Premio GIUSEPPE “BEPO” MAFFIOLI, della Associazione Comitato Teatro Treviso e delle opere premiate e segnalate. In relazione ai predetti trattamenti i titolari dei dati comunicati e acquisiti potranno avvalersi di tutti i diritti di cui all’art. 7 D.Lgs. 196/03. Titolare del trattamento dei dati è l’Associazione “Comitato Teatro Treviso” con sede in Via K2, 4 – 31100 Treviso.

Art. 16

Con la loro partecipazione al Premio, chi si iscrive accetta e si impegna a rispettare le condizioni del presente regolamento.

Comitato Teatro Treviso

in collaborazione con

Teatro Stabile Veneto – Teatro Nazionale

Archivio Maffioli