Premio “Giuseppe Bepo Maffioli”


È ARRIVATO CUPIDO
di DIANA HÖBEL

è il testo vincitore del PREMIO GIUSEPPE BEPO MAFFIOLI alla drammaturgia contemporanea

“È arrivato Cupido”, una commedia sull’amore dai risvolti comici,
è l’opera vincitrice del Premio Giuseppe Bepo Maffioli indetto dal Comitato Teatro Treviso.
All’autrice Diana Höbel, attrice, regista e drammaturga triestina, in data 12 luglio 2022
sarà assegnato un premio di €1000 grazie al sostegno di Cantina Antonio Facchin

La drammaturgia vincitrice del Premio Drammaturgia Contemporanea Giuseppe Maffioli è stata decretata al 70% da una giuria “tecnica” composta da professionisti del Comitato Teatro Treviso, Comune di Treviso, Teatro Stabile Veneto e Archivio Giuseppe Maffioli, e al 30% da una giuria popolare candidatasi tramite apposito bando.

dalle 18.30

premio GIUSEPPE BEPO MAFFIOLI

  • buffet
  • ricordo di Giuseppe Maffioli
  • premiazione “È ARRIVATO CUPIDO” di Diana Höbel
  • lettura scenica del testo vincitore “È ARRIVATO CUPIDO”

Teatro Mario Del Monaco
ACQUISTA QUI IL TUO BIGLIETTO – costo 3€

La storia del Premio

Favorire la drammaturgia contemporanea nazionale e coinvolgere la cittadinanza in una fruizione nuova del Teatro: questi i due grandi obiettivi del Premio promosso da Comitato Teatro Treviso, Comune di Treviso, Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale e Archivio Giuseppe Maffioli, che hanno chiamato a raccolta penne professioniste e non per dare parole e voce all’amore in qualsiasi forma e accezione, alla bellezza del vivere, alla condivisione del piacere e alla convivialità.

In palio 1.000 euro e l’occasione di vedere la propria opera rappresentata in una lettura scenica durante gli appuntamenti di GEA.22 MAD(R)E IN ITALY, in programma a Treviso dall’8 al 17 luglio.

l Premio vuole essere un omaggio a un personaggio trevigiano purtroppo poco noto ai più: Giuseppe Maffioli, drammaturgo, regista e attore. (breve biografia artistica). Di origini padovane ma trevigiano nel cuore, “Bepo” Maffioli è stato una figura di spicco nel panorama teatrale non solo locale ma anche nazionale, che lo ha visto recitare al fianco di Marcello Mastroianni, Sophia Loren, Monica Vitti, Alberto Sordi e tanti altri, diretto da registi del calibro di Ettore Scola e Dino Risi. La sua carriera ha visto però inizio nel Teatro e ha sempre cavalcato parallela alla sua passione per la gastronomia, che lo ha portato a scrivere libri e dirigere rubriche culinarie alla radio e in televisione. Dalla volontà di mantenere vivo il suo ricordo nasce la decisione del Comitato Teatro Treviso di dedicargli questo nuovo premio cittadino, con la speranza che possa scovare e accompagnare in una bella carriera dei nuovi talenti nel panorama teatrale nazionale.

“Siamo particolarmente soddisfatti perché GIOIOSAETAMOROSA, festival promosso dalla nostra Amministrazione, sta crescendo bene anche grazie alla preziosa collaborazione con il Teatro Stabile del Veneto. Inoltre, è fondamentale che anche Treviso riesca ad omaggiare una delle sue “Glorie” il grande Giuseppe Maffioli, che ha fatto tantissimo per la promozione culturale della nostra Città. Siamo certi che, anche quest’anno, GIOIOSAETAMOROSA saprà essere una vetrina teatrale di spicco, capace di valorizzare il talento e la passione di tanti giovani attori”.

Lavinia Colonna Preti, Assessore ai Beni Culturali e Turismo

“Nella siccità culturale che affligge tutta l’Europa e dunque anche l’Italia, una delle maggiori carenze è quella di drammaturghi. Per questo siamo davvero felici di partecipare all’organizzazione di un premio che mette in luce le personalità più capaci di scrivere per il teatro. La ricerca e la formazione di nuovi talenti è un tema caro al Teatro Stabile del Veneto, in particolare sul fronte della nuova drammaturgia daremo il nostro contributo, con la Regione del Veneto, avviando nuovi percorsi di formazione a partire dal prossimo anno”.

Giampiero Beltotto, Presidente del Teatro Stabile Veneto

“Lo spirito di GEA è stato fin dal principio quello di coinvolgere la cittadinanza a 360° nel mondo del teatro. Nell’edizione 2021 abbiamo realizzato dei laboratori teatrali aperti ai cittadini che si sono tradotti in spettacoli durante il festival; per il 2022 volevamo creare qualcosa di nuovo e soprattutto valorizzare la creatività sul territorio, compresa quella del passato dedicando il Premio a una grande figura come Giuseppe Maffioli”

Alex Cendron del Comitato Teatro Treviso